Alopecia Areata

L’Alopecia Areata (AA) è una malattia bizzarra e spesso estremamente invalidante che si presenta generalmente in aree in cui mancano i capelli o i peli di altre aree del corpo.

Alopecia Areata? Cosa è? Di cosa si tratta? Come si cura? Scopriamo con il dott. Andrea Pastore.

Il dott. Andrea Pastore si occupa di tricologia risolvendo patologie come Alopecia Areata e Calvizie

Si presenta in varie forme cliniche: la più classica e frequente è quella in chiazza unica (AC Area Celsi) che si presenta sul cuoio capelluto, lontana dalla Hair-Line (HL), attaccatura dei capelli, che nel 90% dei casi si risolve spontaneamente in 2-3 mesi circa, senza l’ausilio di alcuna terapia.

La guarigione spontanea, invece, è difficile quando la AA compare le volte successive, semmai in chiazze multiple Alopecia Areata Plurifocale (AP), ma soprattutto quando inizia ad interessare la HL oppure le sopracciglia e le ciglia. Si parla in questo caso di Alopecia Areata Ofiasica (AO) – da ‘ofus (dal greco) serpente – dove le aree si allungano, tendono ad unirsi  a formare vaste aree fino a interessare tutto il cuoio capelluto (Alopecia Areata Totale AT)  ed  ancora tutti i distretti ove sono presenti i peli (Alopecia Universale AU).

La AA può colpire qualsiasi individuo nelle forme più leggere, ma in soggetti predisposti sicuramente si manifestano le forme più gravi. Soggetti più a rischio sono coloro che nell’anamnesi familiare c’è già la AA, che raramente è presente nei genitori e più spesso in parenti prossimi (zii, cugini), che presentano in famiglia malattie autoimmuni cutanee e non, che sono portatori di diatesi allergica (atopia) o fenomeni di autoimmunità (tiroiditi, celiachia).

Ecco una gallery di casi di Alopecia Areata curata dal dott. Andrea Pastore.